Notiziario

Per consultare tutti i numeri pubblicati visitare l'archivio

Good News Agency

Nonostante tutto, una cultura di pace sta emergendo in tutti i campi dello sforzo umano

mensile, anno XXII, numero 311 – 28 novembre 2022

 

Good News Agency - l’agenzia delle buone notizie - riporta notizie positive e costruttive da tutto il mondo del volontariato, delle Nazioni Unite, delle organizzazioni non-governative e delle istituzioni impegnate nel miglioramento della qualità della vita, notizie che non si “bruciano” nell’arco di un giorno. È distribuita gratuitamente per via telematica nel mondo a media e giornalisti di redazione, ONG e associazioni di servizio, scuole superiori e università. È un servizio di volontariato dell’Associazione Culturale dei Triangoli e della Buona Volontà Mondiale, ente morale educativo associato al Dipartimento della Pubblica Informazione delle Nazioni Unite. Sostiene il Movimento Globale per la Cultura di Pace. Nel rapporto conclusivo sul progetto del Decennio per una Cultura di Pace (2001-2010) consegnato al Segretario-Generale ONU per la presentazione all'Assemblea Generale), Good News Agency è inclusa tra le tre ONG che svolgono un ruolo importante nel campo della informazione per la promozione di una cultura di pace tramite Internet.*

 

* * * * * * *

 

Le notizie sono suddivise in sette settori di riferimento:

  1. Governo e politica
  2. Educazione e insegnamento
  3. Economia, finanza e programmazione
  4. Arte di vivere e relazioni
  5. Lavoro, scienza e industria
  6. Società e comunicazione
  7. Regole, regolamenti e ambiente.

Intendiamo così coprire sette campi principali di vita ed attività umane, nei quali registrare e promuovere la presenza della buona volontà in azione e della cultura di pace e cooperazione che sono per noi i valori guida in questo nostro tempo così complesso.

Ogni notizia che si trova nei sette campi è a sua volta collegata ad uno in particolare dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’agenda 2030 delle Nazioni Unite.

 

I 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite

 

SDGs numero 1- Povertà zero

Obiettivo: Porre fine alla povertà in tutte le sue forme

 

SDGs numero 2-Fame zero

Obiettivo 2: Porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile 

 

SDGs numero 3-Salute e benessere

Obiettivo 3: Assicurare la salute e il benessere per tutti e tutte le età

 

SDGs numero 4-Istruzione di qualità

Obiettivo 4: Fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, promuovere opportunità di apprendimento permanente per tutti

 

SDGs numero 5-Uguaglianza di genere

Obiettivo 5: Raggiungere l’uguaglianza di genere e l’empowerment di tutte le donne e le ragazze

 

SDGs numero 6- Acqua pulita e servizi igienico-sanitari

Obiettivo 6: Garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie

 

SDGs numero 7- Energia pulita e accessibile

Obiettivo 7: Assicurare a tutti l’accesso a sistemi di energia economici, affidabili, sostenibili e moderni

 

SDGs numero 8-Lavoro dignitoso e crescita economica

Obiettivo 8: Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un ‘occupazione piena e produttiva, un lavoro dignitoso per tutti

 

SDGs numero 9- Imprese, innovazioni e infrastrutture

Obiettivo 9: Costruire infrastrutture resilienti e promuovere l’innovazione e una industrializzazione equa, responsabile e sostenibile

 

SDGs numero 10- Ridurre le disuguaglianze

Obiettivo 10: Ridurre l’ineguaglianza all’interno di e fra le Nazioni

 

SDGs numero 11- Città e comunità sostenibili

Obiettivo 11: Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili

 

SDGs numero 12- Consumo e produzione responsabili

Obiettivo 12: Garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo

 

SDGs numero 13-Agire per il clima

Obiettivo 13: Adottare misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze

 

SDGs numero 14- La vita sott’acqua

Obiettivo 14: Conservare e utilizzare in modo durevole gli oceani, i mari e le risorse marine per uno sviluppo sostenibile

 

SDGs numero 15-La vita sulla Terra

Obiettivo 15: Proteggere, ripristinare e favorire un uso sostenibile dell’ecosistema terrestre, contrastare la desertificazione, arrestare il degrado del terreno, fermare la perdita della diversità biologica

 

SDGs numero 16- Pace, giustizia e istituzioni solide

Obiettivo 16: Promuovere società pacifiche e più inclusive; offrire l’accesso alla giustizia per tutti e creare organismi efficienti, responsabili e inclusivi a tutti i livelli

 

SDGs numero 17- Partnership per gli obiettivi

Obiettivo 17: Rafforzare i mezzi di attuazione e rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile.

 

 

* * * * * * *

 

Sommario

Governo e politicaEducazione e insegnamentoEconomia, finanza e programmazione

Arte di vivere e relazioniLavoro, scienza e industria

Società e comunicazioneRegole, regolamenti e ambiente

 

Governo e politica
(top)

 

 

Nazioni Unite - Conferenza delle Parti della Convenzione delle Nazioni Unite contro la criminalità organizzata transnazionale - Undicesima sessione - Punto 2 (d) dell’ordine del giorno Progetto di risoluzione riveduto: Rafforzare la cooperazione internazionale per prevenire, combattere e sradicare la fabbricazione e il traffico illecito di armi da fuoco, loro parti e componenti e munizioni

21 ottobre 2022 - La Conferenza delle Parti della Convenzione delle Nazioni Unite contro la criminalità organizzata transnazionale (...)

2. Incoraggia gli Stati che non l’hanno ancora fatto a prendere in considerazione la possibilità di diventare parti del Protocollo contro la fabbricazione e il traffico illeciti di armi da fuoco, loro parti e componenti e munizioni, che integra la Convenzione delle Nazioni Unite contro la criminalità organizzata transnazionale;

3. Esorta gli Stati firmatari del Protocollo sulle armi da fuoco a intensificare gli sforzi per l’attuazione del Protocollo;
6. Esorta gli Stati parti del Protocollo sulle armi da fuoco ad armonizzare la loro legislazione con il Protocollo, a sviluppare piani d’azione, programmi o strategie per contribuire alla piena attuazione della Convenzione e del Protocollo, a colmare eventuali lacune esistenti nei loro quadri legislativi su punti quali le licenze di importazione ed esportazione, la marcatura, la tracciabilità e la tenuta dei registri, (...)

https://documents-dds-ny.un.org/doc/UNDOC/LTD/222/386/1E/pdf/2223861E.pdf?OpenElement

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 16 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Pace, Giustizia e Istituzioni Forti

 

DECISIONE (PESC) 2022/1965 DEL CONSIGLIO del 17 ottobre 2022 a sostegno del programma d’azione delle Nazioni Unite per prevenire, combattere e sradicare il commercio illegale di armi leggere e di piccolo calibro in tutti i suoi aspetti

18 ottobre 2022 - Il Consiglio dell’Unione europea (...) ha adottato la presente decisione:

Articolo1

1. In vista dell’attuazione della strategia dell’UE sulle SALW, la presente decisione ha lo scopo di sostenere la piena ed efficace attuazione del programma d’azione delle Nazioni Unite e dello strumento internazionale per il rintracciamento, di rafforzare la sicurezza internazionale, regionale e nazionale, di contribuire alla realizzazione della sicurezza umana e di promuovere lo sviluppo sostenibile attraverso il controllo delle SALW.

2. Ai sensi del paragrafo 1, gli obiettivi della presente decisione sono i seguenti:

(a) sostenere sviluppi politici globali lungimiranti nel contesto della quarta conferenza delle Nazioni Unite per la revisione dei progressi compiuti nell’attuazione del programma d’azione delle Nazioni Unite nel 2024;

(b) rafforzare l’efficace attuazione nazionale e regionale del Programma d’azione e dello Strumento internazionale per il rintracciamento;

(c) sostenere politiche e programmi di controllo delle SALW che rispondano alle esigenze di genere.

3. Una descrizione dettagliata del progetto figura nell’allegato della presente decisione. (...)

https://eur-lex.europa.eu/legal-content/EN/TXT/?uri=uriserv%3AOJ.L_.2022.270.01.0067.01.ENG&toc=OJ%3AL%3A2022%3A270%3ATOC

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 16 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Pace, Giustizia e Istituzioni Forti

 

Nazioni Unite - Assemblea generale - Settantasettesima sessione - Prima commissione - Punto 99 (b) dell’ordine del giorno - Disarmo generale e completo: disarmo nucleare-

Progetto di risoluzione: disarmo nucleare

11 ottobre 2022 - L’Assemblea Generale (...)

1. Esorta tutti gli Stati dotati di armi nucleari ad adottare misure efficaci di disarmo per raggiungere la totale eliminazione di tutte le armi nucleari nel più breve tempo possibile;

2. Riafferma che il disarmo nucleare e la non proliferazione nucleare sono sostanzialmente interrelati e si rafforzano reciprocamente, che i due processi devono andare di pari passo e che vi è una reale necessità di un processo sistematico e progressivo di disarmo nucleare;

3. Accoglie con favore e incoraggia gli sforzi per istituire nuove zone libere da armi nucleari in diverse parti del mondo

https://documents-dds-ny.un.org/doc/UNDOC/GEN/N22/625/75/PDF/N2262575.pdf?OpenElement

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 16 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Pace, Giustizia e Istituzioni Forti

 

Nazioni Unite - Assemblea generale - Consiglio dei diritti umani - Cinquantunesima sessione - Punto 8 dell’ordine del giorno - Seguito e attuazione della Dichiarazione e del Programma d’azione di Vienna: Istituzioni nazionali per i diritti umani

5 ottobre 2022 - Il Consiglio dei diritti umani (...)

2. Incoraggia gli Stati membri a creare istituzioni nazionali per i diritti umani efficaci, indipendenti e pluralistiche o, laddove già esistenti, a rafforzarle per consentire l’effettivo adempimento del loro mandato di promuovere e proteggere i diritti umani e le libertà fondamentali per tutti, come delineato nella Dichiarazione e nel Programma d’azione di Vienna, e a farlo in conformità con i Principi di Parigi;

3. Sottolinea l’importanza dell’indipendenza finanziaria e amministrativa e della stabilità delle istituzioni nazionali per i diritti umani per la promozione e la protezione dei diritti umani, prende atto con soddisfazione degli sforzi degli Stati membri che hanno dotato le loro istituzioni nazionali per i diritti umani di maggiore autonomia e indipendenza, anche attribuendo loro un ruolo investigativo o rafforzando tale ruolo, e incoraggia gli altri governi a prendere in considerazione l’adozione di misure simili; (...)

https://documents-dds-ny.un.org/doc/UNDOC/LTD/G22/514/12/pdf/G2251412.pdf?OpenElement

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 16 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Pace, Giustizia e Istituzioni Forti

 

Nazioni Unite - Assemblea generale - Consiglio dei diritti umani - Cinquantunesima sessione - Punto 3 dell’ordine del giorno - Promozione e protezione di tutti i diritti umani, civili, politici, economici, sociali e culturali, compreso il diritto allo sviluppo:

Il diritto umano all’acqua potabile e ai servizi igienici

3 ottobre 2022 - Il Consiglio dei diritti umani (...)

1. Riafferma che il diritto umano all’acqua potabile sicura conferisce a tutti, senza discriminazioni, il diritto di avere un accesso duraturo a una quantità di acqua sufficiente, sicura, accettabile, fisicamente accessibile e a prezzi accessibili per uso personale e domestico, e che il diritto umano ai servizi igienico-sanitari conferisce a tutti, senza discriminazioni, il diritto di avere un accesso fisico e a prezzi accessibili a servizi igienico-sanitari, in tutte le sfere della vita, che siano sicuri, igienici, protetti, socialmente e culturalmente accettabili e che garantiscano la privacy e assicurino la dignità; riafferma inoltre che entrambi i diritti sono componenti del diritto a un adeguato tenore di vita;

2. Invita gli Stati a:

(a) Ad adottare misure (...)

(b) ad accelerare (...)

(c) a promuovere (…)

https://documents-dds-ny.un.org/doc/UNDOC/LTD/G22/509/95/pdf/G2250995.pdf?OpenElement

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 6 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Acqua pulita e Igiene

 

 

Educazione e insegnamento

(top)

 

L’UNESCO e il governo della Norvegia rinnovano il loro partenariato attraverso un nuovo accordo quadriennale sul sostegno della Norvegia alla Cultura e alla Comunicazione e Informazione
8 novembre 2022 - Il 24 ottobre 2022, l’UNESCO e la Norvegia hanno firmato un nuovo accordo di cooperazione programmatica quadriennale (2022-2025) sul sostegno del Ministero degli Affari Esteri norvegese al lavoro dell’UNESCO nel campo della Cultura e della Comunicazione e Informazione. Grazie al sostegno finanziario prevedibile a lungo termine della Norvegia, l’UNESCO rafforzerà il suo lavoro nei settori della cultura - per sostenere il patrimonio mondiale, in particolare preservando i siti del patrimonio mondiale in Africa; proteggere il patrimonio nelle emergenze; sostenere la libertà artistica. Inoltre, potenzierà il suo lavoro nello sviluppo della comunicazione e nella difesa della libertà di espressione e della sicurezza dei giornalisti. L’accordo prevede lo stanziamento di circa 20 milioni di dollari in quattro anni.

https://www.unesco.org/en/articles/unesco-and-government-norway-renew-its-partnership-through-new-4-year-agreement-norways-support

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 4 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Istruzione di qualità

 

Disney offre una retta universitaria completa per i lavoratori a ore

Novembre 2022- I lavoratori a ore sono spesso trascurati quando le aziende pianificano la crescita dei propri dipendenti, forse a causa della natura più transitoria dei loro ruoli. Alla Disney, tuttavia, i lavoratori a ore sono sotto i riflettori, grazie al lancio di un nuovo programma che mira a offrire il dono dell’istruzione a ben 80.000 dipendenti. La Walt Disney Co. ha annunciato che pagherà interamente le tasse scolastiche per i suoi lavoratori a ore, in modo che possano ricevere un’istruzione adeguata, apprendere nuove competenze ed evolvere come individui al fianco della Disney, ma anche, se lo desiderano, al di là della gigantesca azienda di intrattenimento. Questo nuovo programma, denominato Disney Aspire, darà ai dipendenti i mezzi per raggiungere i loro obiettivi personali, cosa che la Disney è nota apprezzare. Il programma educativo è pensato esclusivamente per i lavoratori a ore e si rivolgerà ai membri del cast e ai dipendenti di The Walt Disney Company, offrendo loro la possibilità di terminare il diploma di scuola superiore, di ricevere una formazione specializzata o addirittura di conseguire una laurea.

https://www.workstream.us/blog/disney-offers-full-college-tuition-for-hourly-workers

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 4 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Istruzione di qualità

 

Trent’anni di speranza e di istruzione superiore per i rifugiati dell’Africa occidentale

Negli ultimi trent’anni, le borse di studio DAFI hanno consentito ai rifugiati la possibilità di conseguire un diploma universitario, offrendo loro il dono dell’istruzione, della speranza di un futuro più luminoso.

17 ottobre 2022 - I dati più recenti mostrano che le iscrizioni dei rifugiati all’istruzione terziaria a livello globale sono salite al 6% nell’anno accademico 2020-21. Questo rappresenta un gradito aumento rispetto all’1%. Si tratta di un aumento positivo rispetto all’1% di pochi anni fa, ma è ancora ben lontano dall’obiettivo del 15% di iscrizioni all’istruzione superiore entro il 2030, fissato dall’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, nell’ambito della campagna “15by30”. Le cifre riflettono una disuguaglianza pervasiva, per cui i rifugiati hanno tassi di iscrizione che sono - ad ogni livello di istruzione: primaria, secondaria e terziaria - inferiori anche alle fasce più povere della società. Il programma di borse di studio terziarie DAFI - finanziato principalmente dal governo tedesco con il sostegno della Danimarca, della Repubblica Ceca, dell’UNHCR, dell’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati e di donatori privati - è fondamentale per il raggiungimento dell’obiettivo 15by30. Dal 1992 ha permesso a 21.500 rifugiati di iscriversi all’istruzione superiore a livello globale, di cui 6.200 in Africa occidentale dal 2010. Quest’anno, 934 giovani rifugiati hanno vinto borse di studio DAFI in 15 Paesi dell’Africa occidentale.

https://www.unhcr.org/news/stories/2022/10/634d4fa34/thirty-years-hope-higher-education-refugees-west-africa.htm

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 4 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Istruzione di qualità

 

Il Movimento degli uffici verdi sta spuntando nuove sedi in tutta Europa

17 ottobre 2022 - Il Green Office Gent è un esempio di “ufficio verde” che segue il modello del Green Office e agisce come piattaforma di sostenibilità che consente a studenti e personale di integrare la sostenibilità nel curriculum, nella ricerca, nelle operazioni, nella comunità e nella governance. I Green Office coinvolgono le comunità di studenti e personale ad agire per uno sviluppo sostenibile, influenzando al contempo le politiche istituzionali, le opportunità educative e le direzioni di ricerca per orientarsi verso pratiche più sostenibili. Sebbene i Green Office incontrino inevitabilmente delle sfide dovute alle barriere istituzionali, il networking e la collaborazione possono portare al superamento di queste sfide e al raggiungimento della sostenibilità istituzionale. Indubbiamente, il movimento dei Green Office contribuisce notevolmente agli sforzi globali verso l’educazione allo sviluppo sostenibile (ESD). L’ESD cerca di fornire agli studenti di tutte le età le conoscenze, le competenze, i valori, gli atteggiamenti e il potere di affrontare le sfide globali interconnesse come il cambiamento climatico, la perdita di biodiversità, l’uso insostenibile delle risorse e le disuguaglianze. (..)

https://www.unesco.org/en/articles/green-office-movement-sprouting-new-branches-across-europe

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 4 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Istruzione di qualità

 

 

Economia, finanza e programmazione

(top)

 

Yemen: Denaro in cambio di lavoro

3 novembre 2022 - Oltre alle sofferenze umane inflitte alle popolazioni dal conflitto in corso, il patrimonio culturale del Paese è diventato ad alto rischio, poiché molti siti e monumenti sono stati danneggiati o distrutti. Si stima che il 77,3% degli edifici della città storica di Sana’a sia stato gravemente danneggiato e abbia urgente bisogno di essere riparato. È in questo contesto che l’UNESCO e l’Unione Europea hanno avviato un progetto da 10 milioni di euro, che mira a creare opportunità di lavoro per i giovani yemeniti nelle aree urbane e a metterli in condizione di diventare attori della conservazione e del restauro del loro patrimonio unico. Costruendo sinergie con il progetto regionale Protecting Cultural Heritage and Diversity in Complex Emergencies for Stability and Peace, finanziato attraverso lo strumento dell’UE che contribuisce alla stabilità e alla pace, l’UNESCO, in collaborazione con il Fondo sociale yemenita per lo sviluppo (SFD), ha intrapreso un’indagine completa di valutazione dei danni in quattro siti storici: Sana’a, Shibam, Zabid e Aden. Utilizzando un approccio innovativo che combina strumenti di valutazione rapida e applicazioni digitali con tecniche di visualizzazione satellitare, questa indagine getta solide basi per i futuri piani di riabilitazione e fornisce informazioni di prima mano per determinare i siti di intervento prioritari attraverso schemi di cash-for-work.Sono stati valutati 2540 edifici del patrimonio della città storica di Sana’a.

https://www.unesco.org/en/articles/yemen-cash-work

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 11 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Città e Comunità sostenibili

 

Nazioni Unite - Assemblea generale - Consiglio dei diritti umani - Cinquantunesima sessione - Punto 3 dell’ordine del giorno - Promozione e protezione di tutti i diritti umani, civili, politici, economici, sociali e culturali, compreso il diritto allo sviluppo

Risoluzione adottata dal Consiglio dei diritti umani il 6 ottobre 2022: il diritto allo sviluppo

12 ottobre 2022 – Il Consiglio dei diritti umani (...)

1. Riafferma il suo impegno a integrare efficacemente il diritto allo sviluppo nel suo lavoro e in quello dei suoi meccanismi in modo sistematico e trasparente;

2. Riconosce l’urgente necessità di adoperarsi per una maggiore accettazione, operatività e realizzazione del diritto allo sviluppo a livello internazionale, esortando al contempo tutti gli Stati membri a intraprendere a livello nazionale la necessaria formulazione delle politiche e a istituire le misure richieste per l’attuazione del diritto allo sviluppo come parte integrante di tutti i diritti umani e delle libertà fondamentali;

4. Sottolinea che la cooperazione Sud-Sud è un complemento alla cooperazione Nord-Sud, e quindi non dovrebbe comportare una riduzione della cooperazione Nord-Sud o ostacolare i progressi nell’adempimento degli impegni esistenti in materia di assistenza ufficiale allo sviluppo, e incoraggia gli Stati membri e le altre parti interessate a incorporare il diritto allo sviluppo nella progettazione, nel finanziamento e nell’attuazione dei processi di cooperazione; (...)

https://documents-dds-ny.un.org/doc/UNDOC/GEN/G22/522/03/PDF/G2252203.pdf?OpenElement

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 8 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Lavoro dignitoso e Crescita economica

 

Navigare senza problemi (e in modo sostenibile) con una barca in bioplastica di alghe

(di Rebecca Coons)

10 ottobre 2022 - In Italia, Furf Design Studio e il designer Cesar Pieri hanno creato un concetto di barca a vela con uno scafo trasparente in bioplastica a base di alghe e strutture e tessuti interni realizzati con rifiuti plastici raccolti nell’oceano. (...)

https://www.biofuelsdigest.com/bdigest/2022/10/10/smooth-and-sustainable-sailing-with-algae-bioplastic-boat/

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 9 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Industria, Innovazione e Infrastrutture

 

Reebok e National Geographic lanciano scarpe da ginnastica a base vegetale con disegni di specie in via di estinzione

(di Rebecca Coons)

10 ottobre 2022 - Nel Regno Unito, Reebok e National Geographic hanno stretto una collaborazione per una collezione di sneakers a base vegetale che mira a sensibilizzare l’opinione pubblica sulle specie in via di estinzione. La linea Club C 85 Vegan comprende 16 modelli dedicati a vari animali in via di estinzione, tra cui il pinguino delle Galapagos, il rinoceronte nero, il gorilla orientale, il lemure dalla coda ad anelli e l’iguana delle Fiji. La linea Nano X2 Grow “Formidable Species” comprende versioni a base vegetale delle scarpe da allenamento Nano X2 di Reebok. I modelli disponibili includono l’Orso Grizzly, il Pesce palla, la Rana dardo velenosa e lo Scorpione. La linea Nano X2 Grow “Wild Cats” è ispirata ai grandi felini, con disegni della tomaia che raffigurano i manti di tigre, ghepardo e giaguaro. (…); i precedenti materiali Reebok a base vegetale includono cotone, mais, ricino, alghe, gomma naturale ed eucalipto.

https://www.biofuelsdigest.com/bdigest/2022/10/10/reebok-and-national-geographic-launch-plant-based-sneakers-with-endangered-species-designs/

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 9 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Industria, Innovazione e Infrastrutture

 

 

Arte di vivere e relazioni

(top)

 

Il CIO sottolinea il potere dello sport nella lotta alla violenza e alla criminalità giovanile in occasione del Forum speciale dell’UNODC

(a cura del Comitato Olimpico Internazionale)

10 novembre 2022 - Lo sport e l’olimpismo svolgono un ruolo fondamentale nella costruzione di comunità più sicure e nella prevenzione della violenza e della criminalità tra i giovani. Rivolgendosi agli Stati membri delle Nazioni Unite (ONU) a New York, il membro del CIO Kirsty Coventry ha lanciato un appello per una maggiore cooperazione e partnership per sfruttare il contributo dello sport nella prevenzione della violenza e del crimine e nella costruzione di comunità pacifiche e sicure. La deputata è intervenuta al forum di alto livello Partnerships in Community-Based Crime Prevention presso la sede delle Nazioni Unite (...) Ha inoltre partecipato all’evento di lancio di Sport against Crime: Outreach, Resilience, Empowerment (SC:ORE), un’iniziativa congiunta del CIO e dell’Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e il crimine (UNODC) che sostiene l’uso efficace dello sport per prevenire e combattere la violenza e il crimine. “Lo sport non è solo attività fisica”, ha detto Coventry al forum. “È un mezzo potente per costruire ponti, avvicinare le persone e contribuire a costruire comunità più pacifiche e sicure”. Coventry ha presentato la nuova iniziativa SC:ORE nel contesto di Olympism 365, la nuova strategia del CIO per rafforzare il ruolo dello sport come importante strumento per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (...)

https://www.csrwire.com/press_releases/759841-ioc-emphasises-power-sport-combatting-youth-violence-and-crime-special-unodc

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 3 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Salute e Benessere

 

Medtronic lancia una nuova piattaforma per accelerare l’innovazione nella cura dell’ictus

3 novembre 2022: Medtronic lancia una nuova piattaforma per accelerare l’innovazione nella cura dell’ictus. L’ictus è una delle principali cause di morte e disabilità in tutto il mondo, ma solo una frazione delle persone colpite da ictus viene curata in tempo. Medtronic sta compiendo nuovi passi coraggiosi per cambiare questa situazione, lanciando il Medtronic Neurovascular Co-Lab™, un processo di innovazione e una piattaforma per nuove idee nel trattamento dell’ictus. L’obiettivo: raccogliere rapidamente nuove idee per migliorare la cura dell’ictus, identificare quelle più promettenti e sviluppare terapie in grado di migliorare i risultati.

La piattaforma Medtronic Neurovascular Co-Lab™ sta creando un sistema unico nel suo genere per raccogliere ed esaminare rapidamente le idee di medici, singoli inventori, imprenditori, startup o chiunque altro abbia a cuore il miglioramento della cura dell’ictus. Un team analizza le idee e poi indirizza le migliori verso l’investimento in ulteriori ricerche o lo sviluppo di prototipi.

https://www.csrwire.com/press_releases/759161-medtronic-launches-new-platform-accelerate-innovation-stroke-care

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 3 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Salute e Benessere

 

CHICAGO - Better Together: Action for Healthy Kids e RMC Health uniscono le forze per affrontare la salute e il benessere dei bambini con un impatto maggiore

3 novembre 2022: Action for Healthy Kids e il Rocky Mountain Center for Health Promotion and Education (RMC Health), due affermate organizzazioni non profit con decenni di esperienza nel campo dell’istruzione e della salute pubblica a livello locale, statale e nazionale, hanno unito le forze per affrontare il problema della salute e del benessere dei giovani americani. È stato firmato un accordo di fusione tra le organizzazioni. Concentrandosi su un approccio globale al bambino, le organizzazioni utilizzano programmi e servizi complementari. Action for Healthy Kids riunisce e mobilita gli educatori, le famiglie e le principali parti interessate attraverso il suo modello di partnership famiglia-scuola. RMC Health facilita lo sviluppo professionale e la creazione di capacità per i professionisti dell’istruzione e della salute pubblica, utilizzando le migliori tecniche di apprendimento per adulti. Insieme, le organizzazioni forniranno un’ampia gamma di risorse alle scuole per rispondere alle urgenti necessità dei giovani e delle famiglie americane. La fusione porterà alla disponibilità di programmi e servizi di alto livello, a una maggiore competenza in materia.

https://www.csrwire.com/press_releases/758881-better-together-action-healthy-kids-and-rmc-health-join-forces-tackle-child

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 3 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Salute e Benessere

 

Bielorussia - Una rivoluzione nel trattamento della TBC porta a una pratica più sicura ed efficace. Una rivoluzione nel trattamento della TBC

31 ottobre 2022- Per decenni, i pazienti affetti da DR-TB non hanno avuto altra scelta se non quella di sottoporsi a questo lungo ed estenuante ciclo di cure. Ma nel 2017 Medici senza frontiere (MSF) ha avviato uno studio clinico rivoluzionario, noto come TB-PRACTECAL, per testare approcci innovativi al trattamento della DR-TB. In tre Paesi - Bielorussia, Sudafrica e Uzbekistan - abbiamo trattato i pazienti con un nuovo ciclo breve di farmaci, tutti assunti per via orale, evitando la necessità di dolorose iniezioni. Nel 2022 sono stati resi noti i risultati di TB-PRACTECAL. Essi dimostrarono che il nuovo regime di trattamento interamente orale della durata di sei mesi - comprendente i farmaci bedaquilina, pretomanid, linezolid e moxifloxacina, noti collettivamente come BPaLM - era più sicuro ed efficace nel trattamento della DR-TB rispetto alle pratiche terapeutiche attualmente accettate. Questo annuncio ha segnato una nuova pagina nella storia del trattamento della TBC a livello mondiale. Poco dopo, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha pubblicato una comunicazione rapida sulle linee guida per il trattamento della DR-TB, raccomandando ora l’uso programmatico del regime BPaLM di sei mesi al posto dei protocolli più lunghi esistenti. (...)

https://www.msf.org/belarus-innovative-safe-tuberculosis-treatment-programme

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 3 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Salute e Benessere

 

I leader mondiali si impegnano a stanziare 2,6 miliardi di dollari al Vertice mondiale sulla salute per eliminare la polio

Oltre 3.000 scienziati ed esperti sanitari provenienti da 115 Paesi esortano il mondo a finanziare interamente la strategia di eradicazione in seguito alla recrudescenza della malattia

18 ottobre 2022, Berlino (D) - Oggi i leader mondiali hanno confermato un finanziamento di 2,6 miliardi di dollari per la Strategia di eradicazione della polio 2022-2026 dell’Iniziativa Globale per l’Eradicazione della Polio (GPEI), in occasione di un momento di promessa ospitato dal Ministero Federale tedesco per la Cooperazione Economica e lo Sviluppo (BMZ) al Vertice Mondiale della Sanità di Berlino. Il finanziamento sosterrà gli sforzi globali per superare gli ultimi ostacoli all’eradicazione della polio, vaccinare 370 milioni di bambini all’anno nei prossimi cinque anni e continuare la sorveglianza della malattia in 50 Paesi.

“Nessun luogo è sicuro finché la polio non sarà stata eradicata ovunque. Finché il virus esiste ancora da qualche parte nel mondo, può diffondersi, anche nel nostro Paese. Ora abbiamo una possibilità realistica di eradicare completamente la polio e vogliamo coglierla insieme”, ha dichiarato Svenja Schulze, Ministro federale per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico della Germania. (...) Il poliovirus selvaggio è endemico in soli due Paesi: Pakistan e Afghanistan. Tuttavia, dopo i soli sei casi registrati nel 2021, quest’anno ne sono stati registrati 29, tra cui un piccolo numero di nuovi rilevamenti nell’Africa sudorientale legati a un ceppo originario del Pakistan. Inoltre, i focolai di cVDPV, varianti del poliovirus che possono emergere in luoghi dove non è stato immunizzato un numero sufficiente di persone, continuano a diffondersi in alcune parti dell’Africa, dell’Asia e dell’Europa, con focolai rilevati negli Stati Uniti, in Israele e nel Regno Unito.

https://polioeradication.org/news-post/global-leaders-commit-usd-2-6-billion-at-world-health-summit-to-end-polio/ 

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 3 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Salute e Benessere

 

 

Lavoro, scienza e industria

(top)

 

DUBLINO - Il nuovo rapporto evidenzia gli sforzi di Eaton per diventare un modello di inclusione e diversità nel suo settore

4 novembre 2022: nell’ambito del suo costante impegno a diventare un modello di inclusione e diversità (I&D) nel proprio settore, l’azienda di gestione intelligente dell’energia Eaton (NYSE:ETN) ha pubblicato il suo secondo rapporto annuale sulla trasparenza in materia di inclusione e diversità a livello globale. Il rapporto illustra i progressi compiuti dall’azienda nel raggiungimento degli ambiziosi impegni di inclusione e diversità (I&D) per il 2030. Tra questi: mantenere o superare l’attuale rappresentanza di donne e minoranze statunitensi nel consiglio di amministrazione e nel team di leadership globale; aumentare la rappresentanza delle donne stipendiate a livello globale al 40%; aumentare la rappresentanza delle minoranze statunitensi stipendiate al 34%; raggiungere un punteggio dell’indice di inclusione pari o superiore all’80% nel sondaggio sul coinvolgimento dei dipendenti.

Tra i punti salienti del rapporto: più di due terzi dei direttori di Eaton sono donne o minoranze statunitensi e il 54% del team di leadership globale dell’azienda è composto da minoranze statunitensi; le pratiche di assunzione per la seconda opportunità continuano ad ampliare il bacino di talenti di Eaton e a migliorare l’accesso all’occupazione e all’avanzamento per le persone con precedenti condanne penali; i servizi globali e i programmi di alleanza migliorano il sostegno al benessere e alla salute mentale; la spesa con i fornitori diversificati, tra cui le aziende di proprietà di minoranze e disabili, è aumentata di anno in anno.

https://www.csrwire.com/press_releases/759281-new-report-highlights-eatons-efforts-become-model-inclusion-and-diversity-its

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 8 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Lavoro dignitoso e Crescita economica

 

I piani climatici consentirebbero un riscaldamento globale fino a 2,6°C: ONU

(di Patrick Galey)

27 ottobre 2022 - Gli impegni climatici dei Paesi lasciano il mondo sulla buona strada per riscaldarsi di ben 2,6 gradi Celsius in questo secolo, hanno dichiarato mercoledì le Nazioni Unite, avvertendo che le emissioni devono scendere del 45% in questo decennio per limitare il disastroso riscaldamento globale.

Il Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente, nel rapporto annuale sull’Emissions Gap, ha rilevato che le promesse nazionali aggiornate dopo il vertice COP26 dello scorso anno a Glasgow ridurrebbero solo di meno dell’1% le emissioni globali di gas serra entro il 2030. (...)

https://www.terradaily.com/reports/Climate_plans_would_allow_up_to_26C_of_global_warming_UN_999.html

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 13 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Agire per il Clima

 

Eni termina l’approvvigionamento di olio di palma per le sue bio-raffinerie

(di Meghan Sapp)

26 ottobre 2022 - In Italia, Eni ha definitivamente terminato l’approvvigionamento di olio di palma da utilizzare nelle bio-raffinerie di Venezia e Gela per la produzione di biocarburanti idrogenati. Gli ultimi carichi sono arrivati nelle scorse settimane, in anticipo rispetto all’obiettivo dichiarato di diventare “palm oil free” entro la fine del 2022. Le bio-raffinerie Eni di Venezia e Gela sono già alimentate per oltre l’85% dei loro processi con materie prime “waste & residue”, come oli alimentari esausti e grassi animali, oltre ad altre biomasse regolamentate dalle vigenti normative nazionali ed europee. (...)

https://www.biofuelsdigest.com/bdigest/2022/10/26/eni-ends-palm-oil-procurement-for-its-biorefineries/

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 9 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Industria, Innovazione e Infrastrutture

 

Le materie plastiche biobased, biodegradabili e compostabili possono aiutare l’Europa a diventare “Fit For 55

13 ottobre 2022 - Le materie plastiche sono un elemento chiave della nostra vita moderna, poiché possono essere facilmente modellate in molteplici forme. Sotto forma di imballaggi, garantiscono una maggiore durata degli alimenti, contribuiscono alla salute e all’igiene e sono elementi fondamentali per la costruzione di case e trasporti. La politica dell’UE mira a trasformare il modo in cui i prodotti in plastica sono progettati, prodotti, utilizzati e riciclati nell’UE nel suo quadro politico sulle plastiche biobased, biodegradabili e compostabili. Ridurre i rifiuti e dare nuova vita ai rifiuti di plastica attraverso il riutilizzo e il riciclaggio sono fondamentali per garantire un futuro migliore per il pianeta e costruire un’economia circolare. È qui che l’industria chimica dell’UE ha un ruolo importante da svolgere. Le bioplastiche (BBP) e le plastiche biodegradabili e compostabili (BDCP), con comprovati benefici per l’ambiente e il clima, ad esempio sulla base di metodologie di valutazione del ciclo di vita (LCA), possono svolgere un ruolo chiave nel raggiungimento delle ambizioni di un’economia “Fit for 55” e neutrale dal punto di vista climatico, nonché nel ripristino di cicli del carbonio sostenibili, Come? Quando le piante crescono, grazie alla fotosintesi, catturano e utilizzano il carbonio presente nell’atmosfera. Questo “carbonio catturato” viene quindi immagazzinato nel corso della vita di qualsiasi prodotto realizzato con questa biomassa. Grazie al riciclo, la durata di vita di questo “prodotto a base di biomassa” può essere ulteriormente prolungata e, finché la plastica non si degrada quando viene riciclata, può continuare a mantenere il carbonio incorporato nel materiale.

https://cefic.org/media-corner/newsroom

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 12 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Consumo e Produzione responsabili

 

 

Società e comunicazione

(top)

 

La nuova roadmap fornisce un percorso per scalare rapidamente ed equamente gli investimenti e la diffusione del solare globale

9 novembre 2022, Sharm El-Sheikh (9 novembre 2022) - Oggi alla COP27, il World Resources Institute (WRI), l’International Solar Alliance (ISA) e Bloomberg Philanthropies hanno lanciato Our Solar Future: Roadmap to Mobilize USD 1 Trillion by 2030 per contribuire a soddisfare l’urgente necessità di un aumento massiccio e più equo degli investimenti nell’energia solare. Our Solar Future delinea le azioni prioritarie da parte di governi, istituzioni finanziarie per lo sviluppo e altri attori per scalare rapidamente gli investimenti nel solare. È stato sviluppato in collaborazione con CONCITO, il Fondo di investimento per i Paesi in via di sviluppo e la World Climate Foundation. In questo momento cruciale - mentre il mondo è alle prese con l’aumento dell’impatto sul clima e con problemi di sicurezza energetica e di catena di approvvigionamento - l’aumento dell’energia solare è essenziale per ridurre la dipendenza dai combustibili fossili e per garantire a tutte le persone l’accesso a un’energia pulita, economica e affidabile.

https://www.wri.org/news/release-new-roadmap-provides-path-rapidly-and-equitably-scaling-global-solar-investment-and

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 15 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

La Vita sulla Terra

 

UK - AMD collabora con i fornitori per promuovere i diritti umani e la sostenibilità ambientale

4 novembre 2022- Con una stima del 76% del commercio globale che passa attraverso di esse, le catene di fornitura continuano a essere una delle leve più importanti per le aziende per creare un impatto positivo nel mondo. Lavorando insieme, le aziende e i loro fornitori possono avere un impatto significativo sulla promozione dei diritti umani, delle pratiche di lavoro eque e del progresso ambientale. Negli ultimi anni, il nostro settore ha registrato una domanda senza precedenti di tecnologia dei semiconduttori, che richiede una solida catena di approvvigionamento. Il legame tra catene di fornitura resilienti e responsabili è evidente. Di conseguenza, le aspettative degli stakeholder in termini di trasparenza e di risultati basati sui dati rimangono un punto focale nel 2022. Insieme alla nostra catena di fornitura e ai nostri partner industriali, AMD coglie l’opportunità di contribuire al progresso sociale e ambientale della catena di fornitura. Pur aderendo agli standard più elevati, sappiamo che i rischi sociali e ambientali nella catena di fornitura sono persistenti e reali. Il numero crescente di dispositivi elettronici utilizzati a livello globale comporta la responsabilità di garantire che stiamo facendo la cosa giusta e conducendo la nostra attività in modo etico. Ci impegniamo a fornire prodotti di alta qualità e a contribuire a garantire che le condizioni di lavoro lungo la nostra catena di fornitura siano sicure, che i lavoratori siano trattati con rispetto e dignità e che i processi di produzione dei nostri prodotti siano responsabili dal punto di vista ambientale.

https://www.csrwire.com/press_releases/759316-amd-partners-suppliers-advance-human-rights-and-environmental-sustainability

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 15 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

La Vita sulla Terra

 

KANSAS - Black & Veatch avvia una sponsorizzazione per contribuire alla lotta contro il traffico di esseri umani

4 novembre 2022: il Senior Policy Operating Group, parte di un’entità a livello di gabinetto degli Stati Uniti attraverso la President’s Interagency Task Force to Monitor and Combat Trafficking in Persons, stima che nel mondo ci siano quasi 25 milioni di adulti e bambini vittime della tratta di esseri umani, una forma di schiavitù moderna che include il lavoro forzato e lo sfruttamento sessuale. Black & Veatch, fornitore leader a livello mondiale di soluzioni per infrastrutture critiche, ha annunciato alla sua recente conferenza di leadership a Kansas City, nel Missouri, che si sta unendo alla lotta contro questo problema globale sostenendo tre organizzazioni contro la tratta di esseri umani: il Centro per la lotta alla tratta di esseri umani, la Missione Internazionale di Giustizia e Veronica’s Voice. Queste organizzazioni aiutano le vittime della tratta di esseri umani. La Missione Internazionale di Giustizia (IJM), con sede a Washington, ad esempio, è un gruppo globale di avvocati, assistenti sociali, investigatori criminali e narratori. Veronica’s Voice, un’organizzazione con sede a Kansas City, in Kansas, lavora per mettere le donne in condizione di uscire da una vita di sfruttamento sessuale, per prevenire le recidive e per porre fine alla domanda. (…)

https://www.csrwire.com/press_releases/759236-black-veatch-initiates-sponsorship-help-combat-human-trafficking

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 16 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Pace, Giustizia e Istituzioni Forti

 

MEMPHIS - Piantagione di alberi urbani da parte di FedEx, One Tree Planted e Memphis City Beautiful

3 novembre 2022: sabato 5 novembre, One Tree Planted e i partner locali di Memphis City Beautiful, con il sostegno di FedEx, pianteranno 15 alberi autoctoni di grosso calibro a Washington Bottoms, uno spazio verde urbano libero di Memphis. Altri siti di piantagione includono il corridoio di Hampline, il Fourth Bluff Park e il River Garden Park, e porteranno alla piantumazione di 100 nuovi alberi urbani in tutta Memphis. Il progetto di Memphis è solo uno dei 27 progetti che One Tree Planted sta sostenendo in tutti gli Stati Uniti nell’ambito del Tree Equity Fund, un portafoglio di progetti di forestazione urbana ad alto impatto che mirano a piantare alberi urbani per affrontare i problemi di giustizia ambientale - come il calore urbano, l’inquinamento atmosferico e la mancanza di spazi verdi comunitari - e, in ultima analisi, aiutare le comunità a raggiungere l’equità degli alberi. Alcuni studi hanno rilevato che negli Stati Uniti le comunità di colore e quelle a basso reddito hanno il 33% di alberi in meno rispetto alle comunità più bianche e ricche. A Memphis, i dati dello strumento Tree Equity Scores di American Forests raccontano una storia simile a quella di molte comunità urbane: maggiore è la percentuale di persone in povertà, minore è la presenza di alberi e foreste urbane. Dalle scuole di Phoenix, in Arizona, ai parchi giochi di Detroit, nel Michigan, dalle aree selvagge urbane di Portland alle strade di New Orleans, i 27 progetti sostenuti dal Tree Equity Fund di One Tree Planted porteranno alla piantumazione di quasi 11.000 nuovi alberi urbani(...)

https://www.csrwire.com/press_releases/759126-fedex-one-tree-planted-and-memphis-city-beautiful-urban-tree-planting

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 11 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Città e Comunità sostenibili

 

“Dobbiamo rimettere l’uomo al centro di tutto”

Novembre 2022- A Firenze 500 giovani volontari gettano le basi per il futuro. Si concludono gli “stati generali della gioventù 2022”. Un viaggio nel confronto, tra le idee, le storie e le ispirazioni di una comunità in movimento: quella dei Giovani della Croce Rossa Italiana. Un cammino verso l’innovazione, la partecipazione e i nuovi confini del volontariato, il tutto nel desiderio costante di fare rete, all’interno e all’esterno dell’Associazione. Si concludono così i “tre giorni” di workshop tematici e panel di approfondimento, svolti insieme a esponenti della società civile e delle maggiori realtà giovanili italiane ed internazionali. Stiamo vivendo a livello globale la ‘tempesta perfetta’. Il mondo è distratto ed è come se ci fossero esseri umani di serie ‘a’ e di serie ‘b’. Tutti ciò è inaccettabile: non c’è sufficiente attenzione – ha spiegato Francesco Rocca, Presidente della Croce Rossa Italiana – ai drammi che diversi Paesi vivono a causa delle conseguenze del cambiamento climatico. Dobbiamo rimettere l’uomo al centro di tutto, è questa la realtà che ci interessa. E ciò deve avvenire sia all’interno e che all’esterno dell’Associazione”.

https://cri.it/2022/10/31/a-firenze-500-giovani-volontari-gettano-le-basi-per-il-futuro-si-concludono-gli-stati-generali-della-gioventu-2022/

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 15 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

La Vita sulla Terra

 

Giornata mondiale delle città, agire localmente per diventare globali

Ottobre 2022- La Giornata mondiale delle città (WCD), istituita il 27 dicembre 2013 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, si celebra ogni anno il 31 ottobre. In questa giornata si cerca di sensibilizzare la comunità internazionale sul tema dell’urbanizzazione per contribuire a uno sviluppo urbano sostenibile in tutto il mondo. Il tema dell’edizione 2022 è “Città migliore, vita migliore”, mentre il sottotema è “Agire a livello locale per diventare globale”. Il luogo in cui si svolgerà l’evento è Shanghai, in Cina. L’azione locale è molto importante per raggiungere gli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG).

https://www.ehabitat.it/2022/10/31/giornata-migioni-delle-citta-agire-a-livello-locale-per-diventare-globale/

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 11 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Città e Comunità sostenibili

 

 

Regole, regolamenti e ambiente

(top)

 

Il Parlamento europeo chiede di rendere obbligatori i veicoli elettrici entro il 2035

(di Jennifer Sensiba)

31 ottobre 2022 - (...) Il Parlamento europeo ha approvato una serie di norme che prevedono un aumento del numero di stazioni di ricarica e di rifornimento alternativo per auto, camion, treni e aerei. Questo fa parte del pacchetto “Fit for 55 in 2030”, che prevede di ridurre le emissioni di gas serra di almeno il 55% entro il 2030. Nel 2024, ogni Stato membro dovrà avere un piano per raggiungere gli obiettivi minimi nazionali per i parlamentari che si impegnano a realizzare infrastrutture per l’utilizzo di carburanti alternativi. (...) Le stazioni di ricarica per auto elettriche dovranno essere collocate ogni 60 chilometri (circa ogni 37 miglia in termini non metrici) sulle principali strade dell’UE entro il 2026. (...)

https://cleantechnica.com/2022/10/31/european-parliament-moves-to-mandate-evs-by-2035/

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 12 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Consumo e Produzione responsabili

 

Le città dell’UE possono offrire nuove opportunità ai consumatori di energia rinnovabile

(di Tim Tyler)

31 ottobre 2022 - In un briefing pubblicato qualche giorno fa dall’Agenzia Europea per l’Ambiente (AEA), è stato promosso che le città europee possono contribuire al passaggio a un futuro a basse emissioni di carbonio utilizzando i centri urbani per facilitare il prosumption urbano. Ciò offrirebbe ai cittadini l’opportunità di produrre energia rinnovabile come prosumer e di accelerare il passaggio a un futuro a basse emissioni di carbonio. Il briefing dell’AEA, “Energy prosumers and cities”, si basa sul recente lavoro dell’AEA sul prosumption, concentrandosi sulle sfide e le opportunità che le aree urbane presentano e su come le autorità locali possono promuovere il prosumption nelle loro città. (...) Queste città hanno il potenziale per diventare modelli di stili di vita a basse emissioni di carbonio e consentire ai cittadini di diventare prosumer per contribuire alla decarbonizzazione delle loro comunità. (...)

https://cleantechnica.com/2022/10/30/eu-cities-can-offer-new-opportunities-for-prosumers-of-renewable-energy/

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 11 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Città e Comunità sostenibili

 

All’orizzonte un cambiamento quantico nel modo di pensare la progettazione delle città

(di Gavin Davids)

27 ottobre 2022 - (...) I concetti di città intelligente e sostenibilità sono spesso intrecciati, poiché è impossibile considerare l’uno senza l’altro. Per loro stessa natura, le smart city prevedono l’implementazione di progetti eco-compatibili che migliorano la qualità della vita dei residenti e delle comunità, pur rispettando l’ambiente. (...) Le città ecologiche o sostenibili si distinguono per la loro capacità di coniugare gestione intelligente, mobilità, edilizia verde ed economia intelligente. Pertanto, una città intelligente può dirsi sostenibile quando il suo obiettivo generale è migliorare i servizi urbani e utilizzare la tecnologia per rispondere alle sfide economiche, sociali ed ecologiche che le città devono affrontare, riducendo al contempo i costi. (...)

https://meconstructionnews.com/55072/a-quantum-shift-in-city-design-thinking-is-on-the-horizon

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 11 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Città e Comunità sostenibili

 

Guterres dice che continuare a dipendere dai combustibili fossili è “stupido”

26 ottobre 2022 - Il Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha dichiarato mercoledì che sarebbe “stupido” per il mondo continuare a fare affidamento sui combustibili fossili, affermando che questi hanno scatenato l’attuale emergenza climatica. “Se il mondo, e in particolare l’Europa, avesse investito massicciamente negli ultimi due decenni nelle energie rinnovabili, non ci troveremmo di fronte alla crisi energetica che stiamo affrontando oggi”, ha dichiarato Guterres in un’intervista alla BBC (...)

https://www.energy-daily.com/reports/UNs_Guterres_says_continued_fossil_fuel_reliance_is_stupid_999.html

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 13 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Agire per il Clima

 

IRENA e i partner sollecitano una più stretta collaborazione internazionale per incrementare l’idrogeno verde

19 ottobre 2022 - L’idrogeno sta vivendo uno slancio senza precedenti e, date le attuali turbolenze geopolitiche che comportano gravi rischi per la sicurezza energetica globale, la necessità di accelerarne lo sviluppo è diventata ancora più importante. Lo ha riconosciuto la Presidenza tedesca del G7 che, nel “Patto d’azione per l’idrogeno del G7”, ha annunciato all’inizio di quest’anno la necessità di rafforzare la collaborazione tra i membri del G7 per lo sviluppo di catene di valore dell’idrogeno verdi e a basse emissioni di carbonio. (...) Le raccomandazioni per l’azione includono l’allineamento degli sforzi su standard e certificazioni, una stretta collaborazione per lo scambio di informazioni e lezioni apprese, l’equilibrio tra domanda e offerta di idrogeno, la promozione dell’assorbimento dell’idrogeno nel settore dell’idrogeno e la sensibilizzazione delle parti interessate sugli usi prioritari dell’idrogeno verde e a basse emissioni di carbonio. (...)

https://electricenergyonline.com/article/energy/category/biofuel/83/985282/irena-and-partners-urge-closer-international-collaboration-to-ramp-up-green-hydrogen.html

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 17 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Partnership per gli obiettivi

 

Gli scienziati sviluppano un “raccoglitore di vento” per generare energia da una leggera brezza

(di Joshua S. Hill)

11 ottobre 2022 - Gli scienziati della Nanyang Technological University di Singapore hanno sviluppato un “wind harvester” a basso costo in grado di sfruttare l’energia di un vento leggero come una brezza e di immagazzinarla come elettricità. Progettato dagli scienziati dell’NTU di Singapore, il nuovo wind harvester è in grado di generare e immagazzinare energia a velocità del vento di soli 2 metri al secondo (m/s). Ciascuna macchina per la raccolta del vento misura solo 15 cm per 20 cm e può produrre una tensione di 3 volt e generare elettricità fino a 290 microwatt. I raccoglitori eolici vantano anche una bassa usura, essendo realizzati in fibra epossidica. Anche il principale dispositivo di generazione di energia che interagisce con il vento è realizzato con materiali poco costosi come rame, fogli di alluminio e teflon (...).

https://reneweconomy.com.au/scientists-develop-wind-harvester-to-generate-power-from-a-light-breeze/

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 12 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Consumo e Produzione responsabili

 

Idrogeno verde: progressi più rapidi con le moderne sorgenti a raggi X

(da Helmholtz-Zentrum Berlin für Materialien und Energie)

7 ottobre 2022 - Per produrre idrogeno verde, l’acqua può essere scissa tramite elettrocatalisi, alimentata da fonti rinnovabili come il sole o il vento. Un articolo di revisione mostra come le moderne sorgenti di raggi X, come BESSY II, possano far progredire lo sviluppo di elettrocatalizzatori adatti. In particolare, la spettroscopia di assorbimento dei raggi X può essere utilizzata per determinare gli stati attivi dei materiali catalitici per la reazione di evoluzione dell’ossigeno. Si tratta di un contributo importante allo sviluppo di catalizzatori efficienti a partire da elementi poco costosi e ampiamente disponibili. (...)

https://www.sciencedaily.com/releases/2022/10/221007112108.htm

Notizia correlata all’Obiettivo di Sviluppo sostenibile n. 12 dell’Agenda Globale 2030 delle Nazioni Unite

Consumo e Produzione responsabili

 

* * * * * * *

(top)

 

 

 

Good News Agency è pubblicata mensilmente (tranne agosto) con traduzioni a sua cura. Tutti i numeri precedenti sono disponibili al sito http://www.goodnewsagency.org. Registrazione presso il Tribunale di Roma n. 265-2000 del 20.6.2000. Iscrizione al R.O.C. n. 11060 del 16.2.2005.

Direttore responsabile ed editoriale: Fabio Gatti. Ricerche editoriali: Fabio Gatti, Isabella Strippoli, Elisa Minelli, Salvatore Caruso Motta, Chiara Damilano, Francesco Viglienghi, Carlo Toraldo, Andrea Landriscina, Nazzarena Franco. Traduttori: Silvia Ansaloni, Arianna Ciocca, Eleonora Ferrante, Chiara Gessi, Giuliano Giannone, Pamela Mariotti, Ilaria Nannini, Paolo Pagin, Martina Parovel, Manuela Sassi, Isabella Strippoli, Simona Valesi. Webmaster e copertura media e ONG: Simone Frassanito (simone.frassanito@goodnewsagency.org). 

 

Good News Agency è distribuita gratuitamente nel mondo per via telematica a media e giornalisti redazionali della stampa quotidiana e periodica, della radio e della televisione, a ONG e associazioni di servizio, a scuole superiori e università e ad oltre 26.000 Rotariani.

 

È un servizio di puro volontariato dell’Associazione Culturale dei Triangoli e della Buona Volontà Mondiale, fondata nel 1979, ente morale con D.M. 24-5-1999 pubblicato sulla G.U. n. 135 dell’11-6-1999. L’Associazione opera per lo sviluppo delle coscienze e promuove una cultura della pace nella prospettiva del ‘villaggio globale’ basato sull’unità nella diversità e sulla condivisione.  

L’Associazione ha sede in Roma, Piazzale degli Eroi 8. È iscritta al Registro della Regione Lazio delle associazioni di promozione sociale, alla World Association of Non Governmental Organizations (WANGO) e alla Union of International Associations (UIA).

 

* http://decade-culture-of-peace.org/2010_civil_society_report.pdf Nella sezione A, Organizzazioni Internazionali, pag. 12, il Rapporto dice: “La diffusione e lo scambio dell’informazione di una cultura di pace tramite Internet è diventata il principale strumento per diverse organizzazioni internazionali, tra cui spiccano Culture of Peace News Network, Good News Agency e  Education for Peace Globalnet.”